In Primavera si riparte

Per il diportista l'inverno èun periodo di disarmo e letargo.

Per il velista regatante magari no.

Ma per noi, velisti non agonisti, la primavera segna il nostro risveglio ed il riarmo delle nostre barche. In realtà nel passato inverno ho interrotto il lungo letargo con una ricca, anche se breve, parentesi ...oceanica.

Ma la nostra vera stagione èquella estiva, per cui in primavera si riparte. Pasqua, 25 Aprile, Primo Maggio. Sono gli usuali primi tre appuntamenti per collaudare le attrezzature della barca e la nostra volontàdi ripartire.

Naturalmente dopo le rituali manutenzioni di primavera. Per me incredibilmente semplificate da due anni, da quando batto la bandiera della Capitale Europea e da quando ho dotato la carena della mia barca di una antivegetativa a durata pluriennale.

All'insegna della massima semplificazione: dev'essere l'etàe/o l'esperienza.

Fare carena per me non è piùun problema di stato...devo solo tenere in sospensione l'imbarcazione per alcune ore per un robusto idrolavaggio e la sostituzione degli anodi sacrificali. Per il resto devo tenere sotto controllo le scadenze delle dotazioni di sicurezza (quelle poche previste dalla normativa Belga) e nessun'altra incombente burocrazia, Non piùvisite dell'Ingegnere del Rina!

Trovo come sempre qualche piccolo problema elettrico od elettronico all'impiantistica ed alle strumentazioni e via, si riparte. Disgraziatamente mi son dotato di troppi gingilli che soffrono il salmastro e che richiedono la dovuta attenzione , ma tant'è, quando funzionano danno tante soddisfazioni. Cito solo gli ultimi: pannelli solari, generatore eolico, dissalatore, potabilizzatore.

All'insegna dell'autosufficienza energetica ed idrica.

Per la navigazione limitata che prevedo per la prossima stagione potrebbero sembrare esuberanti, ma non lo erano per quelle degli anni passati e non lo saranno per gli anni venturi.

 

Anacleto

Le famiglie in Europa, che si trovano ad affrontare numerosi problemi di salute, questi individui possono comprare farmaci senza ricetta online. Con il mercato invaso da numerosi siti web che vende vari rimedi, l'acquisto di farmaci on-line non è più un problema per l'uomo comune. Altre prescrizioni sono usati per trattare l'infiammazione causata da reazioni allergiche. Se siete preoccupati per problema sessuale, probabilmente già a conoscenza Kamagra Oral Jelly. Hai mai sentito parlare Comprare kamagra 100mg? Diverse farmacie lo descrivono come Oral Jelly. Ma molti problemi con la salute sessuale possono essere trattati. Quali sono i fatti più importanti che forse conoscete considerazione di questo? servizi medico on-line sono l'unica opzione sicura se si desidera ottenere i farmaci, come Kamagra, on-line.

Libertà di navigare

Da sempre ho pensato che chi naviga a vela ha la possibilità di sentirsi libero in uno spazio, quello del mare infinito, privo di limiti e costrizioni. Mi sono da poco liberato anche dalla Burocrazia Greca ed Italiana, da quando isso la Bandiera Belga. Ma proprio ora, che potrei non pormi più limiti nè di tempo , nè di spazio alla mia navigazione, ho capito che bisogna porseli, questi limiti. Se non lo fai tu, lo farebbero gli altri per te ed allora la sofferenza sarebbe doppia. Non mi referisco agli inevitabili limiti imposti dalla propria resistenza psicofisica od a quella strutturale della tua imbarcazione e nemmeno ai limiti imposti dalle avverse condizioni metereologiche. Penso ai limiti più attuali, quelli di natura socio politica. Ci sono mari dove non si può (od è poco raccomandabile) navigare e ci sono terre dove non è consigliabile sostare all'ormeggio. Sono note da tempo ai naviganti le zone di navigazione off limits per i possibili sgraditi incontri con pirati dell'era moderna (lungo la costa della Somalia, del Venezuela, del Marocco, al largo delle Filippine ecc.). A me le Autorità Costituite hanno impedito l'ingresso nella Cipro Turca e reso molto problematico l'ingresso in Turchia perchè avevo l'imbarcazione con Bandiera Greca. Ho rischiato d'essere "trattenuto", sempre dalle Autorità Costituite, in Tunisia. Non son potuto entrare in Albania all'epoca dei...gommoni. Ora devo evitare, per gli stessi e più gravi motivi, tutto il Canale di Sicilia, dove ho navigato spesso gli anni passati. Irraggiungibile ormai, e tanto meno sostabile, la nostra Lampedusa, per le notizie che da lì abbiamo ogni giorno. Da qualche anno non torno più nemmeno in Grecia, mia seconda patria nautica . Mi manca il coraggio di rivedere i tanti amici Greci, conosciuti in più di dieci anni di frequentazione, ridotti oggi in miseria. Ora, dalle Canarie, ho riscoperto l'oceano, ma è un po' lontano. La prossima stagione non mi resta che riscoprire, dopo oltre 50 anni dalla prima volta, la ...Polinesia del Mediterraneo. Per chi non lo sapesse viene così chiamata la nostra negletta e talora vituperata Croazia, detta più italianamente, Istria e Dalmazia. Anacleto

Le famiglie in Europa, che si trovano ad affrontare numerosi problemi di salute, questi individui possono comprare farmaci senza ricetta online. Con il mercato invaso da numerosi siti web che vende vari rimedi, l'acquisto di farmaci on-line non è più un problema per l'uomo comune. Altre prescrizioni sono usati per trattare l'infiammazione causata da reazioni allergiche. Se siete preoccupati per problema sessuale, probabilmente già a conoscenza Kamagra Oral Jelly. Hai mai sentito parlare Comprare kamagra 100mg? Diverse farmacie lo descrivono come Oral Jelly. Ma molti problemi con la salute sessuale possono essere trattati. Quali sono i fatti più importanti che forse conoscete considerazione di questo? servizi medico on-line sono l'unica opzione sicura se si desidera ottenere i farmaci, come Kamagra, on-line.

VOGLIA DI OCEANO

Anche Cristoforo Colombo è passato di qua, prima del grande salto, il primo della storia (?). La traversata a vela dell'Atlantico passa da secoli dalle Isole Canarie dove le barche "normali" (non quelle di regata spinta) fanno scalo. Attualmente, la più classica regata atlantica non competitiva, l'ARC, parte ogni anno da Las Palmas (Gran Canaria to Santa Lucia) a fine novembre (anch'io vi partecipai qualche anno fa).

Colombo, nel suo primo viaggio, fece scalo tecnico all'isola di Gomera, quella rimasta ancora, forse, la più selvaggia. Le altre isole dell'Arcipelago sono invece troppo ...civilizzate.

Anche noi (siamo in quattro amici), nel nostro assaggio di oceano, abbiamo scelto l'Isola di Gomera come nostra meta, fuggendo da quella di Tenerife, la capitale, quella ormai troppo cementificata.

Ce ne sono molte di barche a vela da queste parti e molte...abbandonate nei porti per l'impossibilità di proseguire il viaggio verso l'altra sponda dell'oceano. Sì perché, arrivati fin qui dall'Europa, non si riesce più tornare indietro (gli Alisei contrari da NordEst non te lo permettono). Bsogna proseguire per Sudovest. A chi manca il coraggio si ferma e lascia qui la barca.

Partiti dal porto di Las Galletas, anche per testare la barca presa a noleggio e l'equipaggio, scelgo una una prima rotta di poche miglia verso Nord . Poche, ma che si son rivelate subito impegnative: volevamo affrontare a viso aperto l'impeto degli Alisei sui 30 nodi, proprio di bolina, andatura quasi proibitiva con l'onda lunga oceanica contraria. Abbiamo capito perchè non si può più tornare direttamente verso lo Stretto di Gibilterra, una volta discesi da lassù. A fine giornata siamo comunque nel porto di San Miguel, in una attrezzata Marina dove l'anno scorso stavo per concludere l'affare della mia vita...Una bella barca oceanica...un po' vissuta e molto abbandonata. Non l'ho più ritrovata. Un navigatore più coraggioso o più incosciente me l'aveva soffiata. Il giorno dopo, tornati a più miti consigli... torniamo umilmente sui nostri passi, al porto di partenza.

Ufficialmente, per accondiscendere alle suppliche dell'unica donna a bordo.

Ci dirigiamo finalmente verso la nostra meta, l'isola di Gomera, questa volta con andatura più consona: un bel traversone verso Ovest di una ventina di miglia. Una galoppata che ci ha ridato coraggio.

I due giorni successivi sono stati di esplorazione terrestre. Anche le Isole Canarie sono rimaste talora incontaminate. L'isola di Gomera mi ha ricordato infatti, con la sua vegetazione subtropicale e le sue scogliere mozzafiato, il fascino selvaggio della natura che avevo conosciuto nelle Isole di Capoverde, quelle meno turistiche, tipo Sant'Antao e San Nicolao.

Ripartiamo infine dal porto di San Sebastian, non con direzione ..."le Indie" come fece Colombo il 6 settembre del 1492, ma verso il porto di armamento della nostra barca e verso il confortevole hotel che ci ospitava. Questa ultima veleggiata ci ha ripagati dallo scotto iniziale, tanto che ci siamo ripromessi, per la prossima volta, di raggiungere altre isole dell'Arcipelago.

Anacleto

Le famiglie in Europa, che si trovano ad affrontare numerosi problemi di salute, questi individui possono acquistare farmaci senza ricetta online. Con il mercato invaso da numerosi siti web che vende vari rimedi, l'acquisto di farmaci on-line non è più un problema per l'uomo comune. Altre normativa sono usati per trattare l'infiammazione causata da reazioni allergiche. Se siete preoccupati per problema sessuale, probabilmente già a conoscenza Kamagra Oral Jelly. Hai mai sentito parlare Comprare kamagra 100mg? Diverse farmacie lo descrivono come Oral Jelly. Ma molti problemi con la benessere sessuale possibile essere trattati. Quali sono i fatti più importanti che forse conoscete considerazione di questo? servizi medico on-line sono l'unica opzione sicura se si desidera ottenere i farmaci, come Kamagra, on-line.

PROSSIMA REGATA

Trofeo Bernetti - 7 Ottobre 2018

ORARI SEGRETERIA

lunedì 10.00 - 12.00
mercoledì 15.00 - 18.00
venerdì 10.00 - 12.00
sabato 10.00 - 12.00

ORARI SEDE e AREA RISTORO SOCI

Sede: tutti i giorni 08:00 - 19.00
Area Ristoro: tutti i giorni dalle 11:00 alle 20:00, con pausa dalle 15:00 alle 16:00

CONTATTI

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  +39.040.291213
   +39.340.1017298
  +39.040.291213
  Sistiana Mare, 66/A
   34011 - Duino-Aurisina
   Trieste - Italia
   C.F. 80020790327
   P.IVA 00278760327